Altri contenuti - Accesso civico

Con il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 è stato introdotto l’Istituto dell’accesso civico contemplato dall’articolo 5.

L'obbligo previsto dalla normativa vigente in capo alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione (art. 5, c. 1, d.lgs. n. 33/2013 e art. 28-bis c. 8 legge provinciale n. 17/1993).

Modalità per l’esercizio di tale diritto:

L'accesso civico è un diritto che può essere esercitato da chiunque, è gratuito, non deve essere motivato e la richiesta può essere presentata in qualsiasi momento. Essa va indirizzata al dirigente del settore competente.

Nei casi di ritardo o mancata risposta il richiedente può ricorrere al Responsabile della Trasparenza dell’Agenzia, titolare del potere sostitutivo ai sensi dell’art. 5, c. 4 del d.lgs. n. 33/2013.

 

Responsabile della Trasparenza

 

Decreto del direttore dell'Agenzia N. 104/2016 (Nomina responsabile della trasparenza)

Decreto del direttore dell'Agenzia N. 116/2016 (Programma triennale per la trasparenza e l'integrità (P.T.T.I.))